Clown per dovere …ma quanta tristezza

Non so se Vi sia capitato anche a Voi di vedere al circo in quelle serate fredde sotto quei tendoni a strisce, negli occhi di tanti clown una vena di tristezza, eppure avevano il dovere di farci divertire, di giocare tra di loro con quelle gag tanto scontate quanto esilaranti . Oggi la vita di tante persone sono come le performaces di un clown …devono essere allegri per dovere, anche se dentro hanno una grande tristezza . La foto che inserisco è quella del grande Totò , Principe della risata ma a dire di tanti un uomo molto triste nella Sua vita privata .

Amico Gabbo sarai sempre con noi ultrà …

Ciao Gabriele è un anno che per una causa a noi sconosciuta la mano di un poliziotto impazzita ha terminato la Tua vita .

Da subito dopo la notizia della Tua triste fine mi sono sentito molto vicino a Te, certo io sono un tifoso Napoletano e forse se un giorno ci fossimo incontrati ci sarebbe scherniti ma sempre rispettati .

Pochi giorni la Tua fine ero diretto a Milano con l’auto per lavoro e, non ho potuto non fermarmi in quella maledetta area di servizio divenuta tristemente famosa per la Tua morte .

Oggi ad un anno di distanza si continua a pensare che gli ultrà sono i cattivi e tutti gli altri i buoni …

Inserisco delle foto fatte in quella occasione dove si vede la distanza dalla quale ha sparato e l’altra le tante sciarpe e testimonianze di affetto ricevute dal mondo ultrà …………il mondo dei cattivi .

Ciao Gabbo . Amico Ultrà . By Rosario Piscitelli

Link al sito per non dimenticare Gabbo : Gabriele Sandri Web Site

 

Notizia da Corriere della Sera che non ha commenti . Le parole di una mamma .

Processo Sandri: mamma vittima, “Me l’hanno ucciso una seconda volta”

14 Luglio 2009 20:44 CRONACHE

AREZZO – ”Me l’hanno ammazzato una seconda volta”: cosi’ Daniela, madre di Cristiano Sandri, ha commentato la sentenza del processo per l’uccisione di suo figlio, che ha visto la condanna dell’agente Luigi Spaccarotella a sei anni per omicidio colposo. La famiglia ha poi annunciato che presentera’ appello.

Michael allora è vero …sei morto davvero RIP Jacko


oggi mi sono reso conto della difficile realtà che divide ed accomuna la vita alla morte . Fino a qualche giorno fa molti criticavano, polemizzavano quasi demonizzavano l’uomo Michael Jackson ; oggi a pochi giorni dalla Sua morte tutti …e dico tutti hanno dimenticato l’uomo cattivo di cui sparlavano .

Beh lasciatemi una riflessione molto amara ma purtroppo vera, oggi sentiamo la mancanza di un artista stellare come era Michael Jackson solo perchè è morto, sentiamo la mancanza del bambino mai cresciuto al quale piaceva fare il Peter Pan e che dava tanta gioia senza chiedere nulla in cambio .

E’ molto triste, di Jacko non ero un fan, né tantomeno ora lo diventerò, ma pensare di diventare immensi solo quando si è morti è triste . Forse la verità che i veri artisti sono sempre in anticipo sull’epoca in cui vivono e che i critici sono sempre in  ritardo . Michael Jackson resterà con noi per sempre grazie alla Sua musica , al Suo sorriso, alla Sua gioia di vivere . Spero un giorno essere ricordato per qualcosa di bello, di essere ricordato con orgoglio da chi mi ha conosciuto e dalla mia famiglia . Ecco una piccola poesia di Madre Teresa di Calcutta molto vicina al mio spirito di vita  si chiama Dai il meglio di Te . Per le due persone che amo di più al mondo ; mia moglie e mia figlia.Dai il meglio di te…

Se fai il bene, ti attribuiranno secondi fini egoistici

non importa, fa’ il bene.

Se realizzi i tuoi obiettivi,

troverai falsi amici e veri nemici

non importa realizzali.

Il bene che fai verrà domani dimenticato.

Non importa fa’ il bene

L’onestà e la sincerità ti rendono vulnerabile

non importa, sii franco e onesto.

Dà al mondo il meglio di te, e ti prenderanno a calci.

Non importa, dà il meglio di te

(Madre Teresa di Calcutta)

P.S. Vorrei ringraziare chi ha letto il mio articolo …lo so non sono uno scrittore modello ma provo ad esprimere ciò che sento nel modo più semplice possibile . :-)