Volo Milano Napoli Air One 11 marzo 2008 un’odissea !

Volo Milano Napoli Air One 11 marzo 2008 un’odissea !Milano 11 Aprile 2008 ore 12.00 piove – terminati alcuni appuntamenti di lavoro mi reco insieme ad un collega verso Linate dove ci aspetta un volo della compagnia Air One verso Napoli . ore 13.00 effettuiamo il check in ed una solerte impiegata ci avvisa che ci potrebbe essere un po’ di ritardo in quanto il radar è rotto ; da viaggiatori incalliti ringraziamo e ci dirigiamo verso l’area Risk Control dove già è presente un serpentone di passeggeri in attesa del controllo per accedere all’area imbarco . L’operazione in verità si svolge velocemente permettendoci di raggiungere due poltroncine in sala di attesa . Passa un po’ di tempo siamo ormai alle ore 14.25 orario in cui il volo avrebbe dovuto prendere quota , invece finalmente un annuncio ch ci invita ad avvicinarci all’area imbarco 1 per comunicazioni . Anche qui una attenta impiegata ci comunica che l’aereo non è riuscito ad atterrare per cattive condi-meteo e per colpa del radar rotto, e che per soluzione ci avrebbero trasferiti a Malpensa per poi partire da lì … a che ora ? non si sa appena possibile ; ci invita a seguirla e riprendere i nostri bagagli per poi imbarcarci sui bus per Malpensa .

ore 15,00 ritiriamo i bagagli e ci accompagnano verso i bus ….il bus da 43 posti …ed il resto dei passeggeri …dovranno aspettare i prossimi bus o forse sarà l’unico che andrà avanti ed indietro . Starete pensando che i passeggeri che arriveranno per primi a Malpensa partiranno subito ? Niente affatto si partirà tutti insieme …siamo i passeggeri del volo 6832 ricordatelo .ore 15.30 io e Claudio ci rifiutiamo e con l’ausilio della collega nella lontana Napoli ci prenotano un’ auto ( soluzione drammatica ma almeno stanotte dovremmo essere a casa ) , lascio Claudio con i bagagli in attesa e vado alla biglietteria Air One per farmi annullare i biglietti ma colpo di scena ….l’unico bus partito per Malpensa stà rientrando e si parte da Linate alle 16.00 . Via allora tutti in fila indiana con i bagagli al 2° check in ; sembra tutto ok ma all’improvviso stop non funziona il nastro per i bagagli …chiedono che facciano il check in fino ad esaurimento solo chi non ha bagagli e, qui scoppia una insurrezione con qualche parolaccia verso i poveri impiegati immolati alla causa , ma come si era magicamente stoppato così magicamente riparte anche se però il volo nel frattempo era chiuso e saremmo partiti con il ns. stesso aereo che nel frattempo era partito da Malpensa destinazione Linate il famoso volo 6832 . ore  15.50 siamo di nuovo al Risk Control   altro serpentone ….questa volta la mia cintura era sospetta …meno male che i pantaloni non sono troppo larghi da scivolare giù . Ore 16.00 ritorno al passato siamo di nuovo nella sala di attesa di prima , stesse facce, ma quasi tutte stravolte .Mi accorgo che però in nessuno di noi vi è rabbia, chissà forse la paura di volare che un po’ accomuna tutti ( anche chi non lo ammette ) ci fà pensare che sia giusto soffrire in silenzio  ; inoltre lavorando da quasi venti anni per la Snav , anche a noi è successo di far ritardo per motivi tecnici o per cause meteo marine avverse ma Vi assicuro che le reazioni dei ns. passeggeri erano diverse .Ore 17.30 imbarco ore 17.45 partenza a bordo tutti sonnecchiano ma come ciliegina sulla torta una mezz’ora di turbolenza . Ore 18.45 Arrivo a Napoli :-) alcuni pensano di baciare terra ma poi …il self control del passeggero aereo riprende quota e via verso casa .

Speriamo bene, e dire che la Air One è una seria candidata a rilevare la povera Alitalia ( che nel frattempo ieri da Linate partiva ed atterrava senza problemi ….incoscienti o Eroi ).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>